Press Enter to Search

Intervista a Eyal Weizman, urbanismo e repressione in Palestina

“Utilizzare gli strumenti dell’urbanistica a fini politici e militari. Perchè distruggere i campi dei rifugiati palestinesi e costruire città al loro posto vuole dire togliere alla popolazione della Palestina lo status di profughi”. E’ questa la politica applicata da Israele ai territori occupati della Palestina secondo l’architetto e scrittore israeliano Eyal Weizman, ospite al festival Urbania il 29 gennaio 2009.

[MEDIA not found]

Share

One Comment

Post Comment

goin up
t Twitter f Facebook g Google+