Press Enter to Search

Un'estate leghista

August 28th, 2009
Siamo in agosto, Amantea, Campora e tutti i paesi di mare del basso tirreno cosentino, nonostante le difficoltà, vengono invase dai turisti. Molti vengono dalla Campania, alcuni dal Lazio e molti dal nord Italia. La palazzina dove abito ha alcuni appartamenti affittati. Ci sono dei campani, hanno un paio di macchine, ma mai hanno parcheggiato davanti al passo carrabile del mio garage. Purtroppo ho dovuto constatare che per due volte mi sono trovato a dover chiedere a delle persone, settentrionali,  di togliere la macchina e liberare il passaggio. Fortuna che li ho colti sul fatto se no avrebbero lasciato la macchina ed avrei dovuto cercarli a destra a manca per poter uscire dal garage. Mi sono domandato se avrebbero fatto la stessa cosa nelle loro rispettive città di provenienza. Purtroppo, non avrò risposta. Il 13 agosto, sfortunatamente, sto guardando l’insulso TG5 delle ore 20 e becco un bel servizio dove si dice che nel meridione ci sono un sacco di persone che campano con false invalidità. Penso sia la scoperta dell’acqua calda e rifletto sul tempismo del servizio che va in onda nel momento in cui si parla di gabbie salariali o meglio di legare i salari ai territori(sic!). Nel servizio si mette in relazione la virtuosità delle regioni settentrionali per quanto riguarda lo stesso argomento. Giovanni Manoccio, sindaco di Acquaformosa, paese arbereshe (italo-albanese), ha deciso di deleghistizzare il piccolo comune del cosentino. Con una delibera, votata all’unanimità dal consiglio comunale. Nell’atto comunale si legge tra l’altro che “Nel nostro paese non disinfettiamo i luoghi dove vivono gli immigrati: i nostri luoghi sono puliti naturalmente.” oppure: ” Nel nostro paese sono abolite le magliette con scritte offensive verso l’Islam: meglio essere nudi che cretini.”. Apriti cielo! Il sindaco è stato tacciato di cercare solo visibilità, d’insultare una forza politica che ha il 10% del consenso a livello nazionale. Dulcis in fundo, a Manoccio, è stato detto che deve pensare ai veri problemi della sua regione e non alle stupidaggini. La domanda sorge spontanea: E’ per il bene del paese che un professore di Procida per insegnare a Bergamo deve saper dire “Pota”? E’ per il bene del paese girare delle fiction in dialetto con i sottotitoli in italiano? Chiudere i kebabbari nelle città del nord è un problema che sta così a cuore agli italiani. Se la risposta è si: siamo un popolo di deficienti. Forse esagero non siamo tutti deficienti, magari solo il 10% per cento di noi. In questa vampa d’agosto, sul Correre della Sera, l’esimio storico (sarà tra quel 10%?) Galli della Loggia, dà il via ad un dibattito sul leghismo, ospitando i pareri autorevoli di un ragazzino di quindici anni. Insomma è meglio buttarla in caciara, come direbbe un turista romano, piuttosto che parlare del problema della nuova arrembante emigrazione dal Sud Italia al Nord alla ricerca di lavoro. Tutto ciò per nascondere il vero progetto: la secessione, almeno a livello legislativo e de sordi, come direbbe il turista romano di cui sopra Intanto il figlio di Bossi,  entra nella commissione di vigilanza dell’ EXPO 2015 (tema tabù anche per il giornalismo d’inchiesta nostrano-tranne RaiNews-, che preferisce parlare solo delle regioni del Sud), non si sa bene a che titolo: forse per essere un’ ignorante, bocciato tre volte all’esame di maturità. La Lega Nord di Mirano chiede di torturare i clandestini, tanto “E’ legittima difesa”. Il Corriere della Sera inorridisce e pubblica la richiesta di Veltroni (redivivo per promuovere il suo ultimo romanzo) di eliminare  da facebook il gruppo nato sotto questo slogan. Tra gli altri ne fanno parte Cota, Bossi senior e Bossi Junior. Chissà se Galli della Loggia scriverà un’ accorato editoriale sulle leggi razziali? Tra l’altro il Corriere ha dimenticato che in questo slogan è racchiuso quello che Maroni ha solo qualche mese fa e cioè che bisogna essere cattivi con i clandestini.
Share
There are no comments yet, add one below.

goin up
t Twitter f Facebook g Google+